fabulinis : privacy e cookie

fabulinis

Menu

Categoria: libri illustrati

I pompieri 👨‍🚒👩‍🚒


Questo libro descrive la vita dei pompieri in ogni suo dettaglio, perfetto per bambini curiosi che hanno voglia di imparare tutto sui loro eroi. E’ per bimbi dai 4 anni in su (a differenza di Faccio il pompiere, adatto a bambini più piccoli). Sfoglialo con la nostra video recensione!


Titolo: I pompieri
Illustrazioni: Wolfgang Metzger
Testo originale: Katja Reider
Casa editrice: La Coccinella, 2010
Materiale: pagine di cartoncino

I pompieri - recensione libro per bambini

Arrivano i pompieri!

I pompieri piacciono moltissimo ai bambini: con i loro camion arrivano a spegnere incendi e salvare vite. Ma quante domande possono farci i piccoli su questo mestiere? Tantissime! E questo libro ci aiuta a dare le risposte. (Se però hai un bambino un po’ più piccolo magari ti può interessare il libro puzzle “Faccio il pompiere”, hai già visto la recensione?)
L’abbigliamento e gli automezzi sono descritti in modo dettagliato, ma lo stesso vale per le diverse situazioni che si presentano nel fare questo mestiere. Nelle pagine troviamo molti particolari su quello che succede in caserma quando suona l’allarme e su come si affronta la situazione di emergenza causata da un incendio, per passare poi alle altre situazioni in cui l’intervento dei pompieri è necessario: allagamenti, incidenti stradali o salvataggio di animali. Senza dimenticare l’addestramento. Il tutto corredato da flap e alette presenti in ogni pagina, che animano il libro mostrando un prima e un dopo di diverse situazioni.
Insomma una panoramica completa che aiuterà moltissimo noi genitori a soddisfare la curiosità così grande (per fortuna) dei nostri bambini.

Di questo libro ci piace:

  • la descrizione dettagliata, sia delle situazioni che di abbigliamento e automezzi;
  • i flap e le alette, non ci si stancherebbe mai di girarli e aprirle per animare il libro.


I pompieri - recensione libro per bambini

I pompieri - recensione libro per bambini


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

I miei primi animali selvaggi pop up 🐯


“I miei primi animali selvaggi pop up” è un libro adatto ai più piccoli, grazie ai pop up semplici ed immediati. Si può così insegnare ai piccoli ad apprezzare questo tipo di libri, e anche ad averne cura visto che sono delicati.
Scopri com’è fatto guardando il video della nostra recensione.

Una tigre! ed esce dal libro!!

Gli animali selvaggi hanno sempre un loro fascino, immaginate poi se escono dalla pagina! (Anche il libro “I numeri pop up” è pieno di animali, dacci un’occhiata!)
In questo pop up molto semplice si alzano in piedi una tigre, una balena, un orso, un elefante e una giraffa. Ciascuno è accompagnato da una piccola descrizione che ci permette di raccontare ai bimbi qualcosa di questi animali.
Lo sfondo delle pagine è sua volta molto semplice, facendo sì che l’animale catturi tutta la nostra attenzione.
Come tutti i pop up, è un libro delicato, ma vedrete che le manine curiose impareranno presto ad averne cura.

Di questo libro ci piace:

  • i pop up, ma sapete già che noi di fabulinis ne siamo innamorati;
  • il modo semplice in cui gli animali selvaggi vengono descritti.

Titolo: I miei primi animali selvaggi pop up
Autore: Seb Braun
Casa editrice: Rizzoli, 2015
Materiale: pagine di cartoncino leggero
Dimensioni: 27,5×18,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Bimbi curiosi a casa 🏠


“Bimbi curiosi a casa” (come anche gli altri due della stessa collana: Bimbi curiosi e Bimbi curiosi a spasso) è un libro che stimola tantissimo la curiosità e la capacità di trovare i dettagli più piccoli. Guarda come è fatto con la nostra video recensione!

Quante cose da scoprire a casa!

La serie “Bimbi curiosi” proposta da edizioni Usborne è stupenda.
I piccoli sono stimolati a cercare mille dettagli e questo è anche un bell’esercizio per noi grandi che leggiamo insieme a loro.
In “Bimbi curiosi a casa” si va in esplorazione della casa, che a noi magari sembra piccola e noiosa ma un bambino ci trova sempre dentro tante meraviglie.
E così osserviamo cosa c’è nello studio, controlliamo di essere pronti per uscire, rovistiamo nella stanza dei giochi e ci divertiamo in giardino.
Il tutto è corredato da didascalie che pongono domande e ci chiedono di cercare degli oggetti o dei colori, di contare e di confrontare misure e quantità. Come sempre, le risposte non sono a sotto gli occhi ma bisogna cercarle all’interno della pagina e scovarle in mezzo ai tanti dettagli presenti.
Impariamo quindi non solo i nomi delle cose, ma anche a cercarle e a gioire quando le troviamo.

Di questo libro ci piace:

  • la simpatia dei disegni e la vivacità dei colori attraggono l’attenzione;
  • come i piccoli imparano ad osservare, vedendo spesso cose che ai grandi sfuggono.


Bimbi curiosi a casa - copertina
Titolo: Bimbi curiosi a casa
Testo: Fiona Watt
Illustrazioni: Stephen Barker
Progetto grafico: Erica Harrison
Traduzione: Emma Lenzi
Casa editrice: Usborne, 2015
Materiale: pagine di cartoncino spesso
Dimensioni: 25,5x22cm circa
Bimbi curiosi a casa - pagina interna

Bimbi curiosi a casa - pagina interna


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

I mezzi di trasporto in rilievo


Ci sono tantissimi libri che raccontano i mezzi di trasporto ai bambini ma questo ci piace in modo particolare: Xavier Deneux ha la sua tecnica particolare, che mette in rilievo certi dettagli facendoli incastrare nella pagine a fronte quando si gira pagina o si chiude il libro (la stessa cosa la puoi vedere in questa versione di Cappuccetto Rosso).
Scopri com’è fatto questo libro dentro guardando la video recensione di fabulinis, la trovi qui sotto.

E’ tutto un rilievo!

I libri di Xavier Deneux sono definiti libri tattili, in realtà sono proprio libri “a incastro”: sulla pagina di sinistra ci sono delle figure in rilievo che, chiudendo il libro, vanno a incastrarsi negli spazi a basso rilievo della pagina di destra. (Hai visto anche “Cappuccetto Rosso”? Magari ti piace…)
Succede così che a libro chiuso le macchinine si parcheggiano al loro posto, il trenino si incastra sui suoi binari, l’esterno della betoniera ferma il cemento e il razzo atterra sulla luna.
I mezzi sono disegnati in modo simpatico e ben descritti nonostante non ci siano suoni o effetti più interattivi.
Ad eccezione del nome del mezzo disegnato, non c’è nemmeno una parola, perciò… spazio alla fantasia! Possiamo inventare le storie che più ci piacciono immaginandoci dove staranno andando i bimbi nell’autobus o descrivendo avventure marine per la barca, mentre lasciamo che le manine curiose esplorino le pagine e scoprano come funziona il gioco di incastri.

Di questo libro ci piace:

  • i rilievi, un’idea veramente originale;
  • i disegni stilizzati e a colori vivaci, molto moderni.


I mezzi di trasporto rilievo - copertina
Titolo: I mezzi di trasporto
Autore: Xavier Deneux
Casa editrice: La Margherita Edizioni, 2014
Materiale: pagine cartonate
Dimensioni: 17x17cm circa
I mezzi di trasporto - pagina interna

I mezzi di trasporto - pagina interna


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Faccio il pompiere 👨‍🚒


Il mestiere del pompiere è amato dai bambini, perciò un libro che lo racconta è sempre benvenuto.
“Faccio il pompiere” è dedicato ai più piccoli, perché oltre a raccontare cosa fa un pompiere, contiene un puzzle che si compone pagina dopo pagina. Curiosaci dentro nella nostra video recensione!

“Da grande farò il pompiere!”

I pompieri affascinano sempre i bambini: con i loro camion enormi tutti da scoprire, fanno un lavoro per il quale bisogna essere molto coraggiosi.
Con questo libro i più piccoli possono immedesimarsi e immaginare di essere loro stessi a salvare le situazioni, grazie anche al puzzle che possono costruire man mano che lo sfogliano (per i bimbi un po’ più grandi invece è più indicato I pompieri, pieno zeppo di dettagli che renderanno il piccolo un super esperto in materia!).
In ogni pagina sono infatti incastrati dei pezzi che, una volta staccati, andranno a formare il corpo del nostro eroe, estintore compreso!
Le due situazioni descritte sono quelle in cui l’intervento dei pompieri è sempre richiesto, ovvero spegnere un incendio e salvare un gattino.
Siccome il libro è pensato per i più piccoli, i dettagli della storia o del lavoro dei pompieri sono pochi, ma poco importa. Qui la cosa più principale è che il libro è un vero e proprio gioco da costruire e ricostruire.

Di questo libro ci piace:

  • l’idea di inserire i pezzi per costruire un puzzle, gioco che ai bambini piace moltissimo;
  • permette di stimolare la curiosità dei piccolissimi parlandogli di un mestiere.


Faccio il pompiere - recensione

Titolo: Faccio il pompiere
Direttore di collana: P. Ceccarelli
Team Redazionale: L. Augelli
Team Grafico: C. Ciarmatori
Illustrazioni e colore: P. Migliari e F. Pesci
Casa editrice: Raffaello Ragazzi, 2015
Materiale: pagine cartonate molto spesse
Dimensioni: 18,5x18cm circa

Faccio il pompiere - recensione

Faccio il pompiere - recensione


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Bimbi Curiosi 🔎


Mille mila dettagli coloratissimi per stimolare la curiosità: ecco un libro per i bimbi più curiosi. Sfoglialo con la nostra video recensione.

Per bimbi curiosi, quindi per tutti!!

I bambini sono curiosissimi e quindi questo libro fa proprio per loro! Ogni pagina ci porta in un luogo diverso, come possono essere il bosco, il mare o il giardino, oppure ci parla di un animale, come ad esempio le rane o gli uccellini.

E noi cosa facciamo su queste pagine? Ci curiosiamo! E scopriamo tanti tantissimi dettagli (si sa, i bimbi a volte vedono cose minuscole e nascostissime che noi neanche ci immaginiamo possano essere lì…).
Il tutto aiutati da domande e indovinelli scritti qui e là sulle pagine che ci costringono a guardare e cercare la risposta. Dovremo quindi contare, confrontare la grandezza di più oggetti, scegliere colori, e la soluzione è quasi sempre lontana dalla didascalia dove c’è la domanda…

E’ un libro quindi tutto da scoprire insieme al nostro bambino, che con il nostro aiuto imparerà a cercare le risposte. Per adesso le troverà tutte su una pagina colorata, ma presto dovrà cercarle nel mondo.

Di questo libro ci piace:

  • i disegni sono simpatici e i colori decisi, viene voglia di guardarli con attenzione;
  • dover cercare su tutta la pagina quello che cerchiamo è proprio un bell’esercizio di attenzione, anche per i grandi…


Bimbi curiosi - copertina

Titolo: Bimbi Curiosi
Testo: Fiona Watt
Illustrazioni: Stephen Barker
Progetto grafico: Erica Harrison
Traduzione: Emma Lenzi
Casa editrice: Usborne, 2015
Materiale: pagine di cartoncino spesso
Dimensioni: 25,5x22cm circa

Bimbi curiosi - pagina interna

Bimbi curiosi - pagina interna


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Facciamo le facce 😙



Guarda che faccia! Cosa vorrà dirmi? Ecco un libro per introdurre le emozioni e parlarne ai più piccoli, da subito!

Mamma mia che faccia!

Le pagine di questo libro sono dedicate ciascuna ad una emozione: felicità, spavento, meraviglia, rabbia e tristezza. Sono le emozioni fondamentali che tutti conosciamo e sono mostrate ai bambini attraverso la foto di un bimbo felice piuttosto che arrabbiato.
Sulla pagina sinistra c’è anche una piccola rima dedicata all’emozione ed ognuna ha lo sfondo di colore diverso.

facciamo le facce - pagina interna

Espressione = emozione

In questo caso è l’espressione del viso che trasmette l’emozione.
I bambini, lo sappiamo, comunicano con le emozioni molto prima che con la parola. Perciò non c’è da stupirsi se i piccoli sono così attratti dal volto degli altri esseri umani e, in questo caso, dalle immagini dei bimbi: riescono a riconoscersi e iniziano a dare un nome alle sensazioni e alle emozioni che ogni giorno li attraversano. Come? Bè, ad esempio imitando l’espressione che vedono di fronte a loro e imparando a collegarla ad uno stato d’animo.

facciamo le facce - pagina interna

Facciamole noi le facce!

E all’ultima pagina? Sorpresa! C’è una pagina “specchio” in cui il piccolo può vedersi e provare a fare tutte le facce che ha appena visto nelle pagine precedenti.
Ovviamente non è uno specchio coi fiocchi e l’immagine risulterà deformata, ma sapete che vi dico? Meglio! Infatti giocare insieme a fare le “facce brutte” è una delle cose più divertenti che si possano fare e che noi grandi, purtroppo, abbiamo dimenticato.
Lasciare che queste espressioni strane ci si disegnino sul volto vuol dire poter essere liberi di esprimersi: dobbiamo approfittare del fatto che con i nostri bambini siamo liberi di farlo, farà bene a tutti!

Di questo libro ci piace:

  • le emozioni sono proposte con semplicità e i volti dei bambini le mostrano in modo molto chiaro;
  • ci permette di parlare di emozioni anche ai piccolissimi.

Titolo: Facciamo le facce
Casa editrice: Gribaudo
Materiale: pagine cartonate
Dimensioni: 16×16 cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Cose belle 🏵️


Questo piccolo libro descrive con semplicità cose piccole che rendono bella la vita, così possiamo insegnare ai nostri bimbi ad apprezzarle. Sfoglialo con la nostra video recensione!

E’ un libro per i più piccoli

Questo piccolo libro non racconta una storia ma descrive situazioni del quotidiano che sono familiari al piccolino. Parliamo quindi del gattino, delle carezze, delle bolle di sapone e di tanti altri momenti tutti accomunati dal fatto di essere “belli”.

cose belle-pagina interna

Emozione…

Ma cosa vuol dire “bello”? Per noi grandi può voler dire tante cose, che di solito hanno a che fare con la forma. Pensiamo ad un vestito, un’auto o qualunque oggetto che questa parola ci fa venire subito in mente.
Ma per un bambino?
Se per un momento proviamo a guardare il mondo con i suoi occhi, scopriamo con meraviglia che sono le emozioni a rendere le cose belle, e farle diventare parte di noi.
Di conseguenza, le bollicine dell’aranciata che pizzicano il naso o la coperta colorata che ci avvolge quando fuori è inverno, lasciano dei ricordi indelebili che a loro volta diventano emozioni importantissime e bellissime.
E’ fondamentale insegnare ai nostri bambini (e re-insegnare a noi stessi) a tenersele strette e portarle sempre con sé, semplicemente perché ci faranno stare bene.

cose belle-pagina interna

Godiamocele insieme!

Perché non godersi allora queste emozioni approfittando delle pagine di un libro?
Basta sedersi insieme sul divano e fantasticare.
Immaginiamo di avere in mano la fogliolina di una pianta (o perché no, andiamo a prenderla per davvero) e immergiamoci in questa sequenza di momenti magici, che terminano con il sorriso della mamma che allunga le braccia verso il suo piccolo.
Oltretutto le illustrazioni si sposano perfettamente con questo intento. Infatti, non sono moderne e stilizzate, ma sono delicate e un po’ retrò. Danno proprio la sensazione di morbidezza e di alone fatato che i bei momenti si meritano.
Tutte queste cose possono sembrare piccolezze, ma in realtà, coltivandole, stiamo facendo un regalo immenso al nostro piccolo e a noi stessi.

Di questo libro ci piace:

  • le pagine sono super-resistenti, a prova di piegatura;
  • il messaggio: i bei momenti della vita sono legati a cose e gesti molto più comuni di quanto non si pensi, ed è un vero peccato perderseli!

Titolo: Cose belle
Progetto e testi: Gabriele Clima
Illustrazioni: Roberta Pagnoni
Casa editrice: La Coccinella, 2012
Materiale: pagine cartonate
Dimensioni: 16,5×16,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Come vorrei… 🐘


Se il tuo bimbo è in una fase in cui vorrebbe essere qualcun altro, prova a fargli leggere questo libro: lo aiuterà a capire che anche gli altri la pensano allo stesso modo e che, tutto sommato, essere se stessi non è poi così male.

Come vorrei…!

Tutti noi a volte immaginiamo di essere diversi da come siamo, o magari vorremmo avere la capacità e la possibilità di fare qualcosa di diverso da quello che di solito facciamo.
Questo succede anche agli animali che popolano questo libro. Il maialino vorrebbe potersi godere il caldo della giungla andando via dalla fresca fattoria, mentre il cane vorrebbe esser capace di spaventare tutti. L’uccellino vorrebbe potersi bagnare per godersi un bel tuffo in mare, invece il pesce vorrebbe giocare con un pallone.

Ma allora… anche gli altri vorrebbero!

Succede a tutti, anche agli animali che compaiono quando si gira l’aletta presente su ogni pagina. Infatti, il maialino diventa un elefante che sogna la fattoria e, voltando l’aletta del cane, sbuca un coccodrillo che vorrebbe essere gentile. L’uccellino si trasforma in un ippopotamo a cui piacerebbe tanto volare, mentre il pesce diventa una foca che vorrebbe giocare sott’acqua con le bolle d’aria.
Questi altri animali compaiono grazie ad una animazione: girando l’aletta, un dettaglio di carta si solleva e va a formare la figura del nuovo animale.
I disegni sono moderni ma delicati, sembrano dei collage colorati con dei gessetti.
I testi sono semplici, facili da ricordare e scritti in grande. I più grandicelli hanno così un’ottima occasione per prendere confidenza con lo stampatello minuscolo.

come vorrei-pagina interna come vorrei-pagina interna come vorrei-pagina interna

Come vorrei… essere proprio io!

Insomma, tutti aspiriamo a qualcos’altro. Ma allora: perché non accettarci per quello che siamo? Sarebbe bello che i nostri piccoli crescessero con la consapevolezza che vanno benissimo così come sono, e sarebbe ancora più bello che lo imparassero insieme a noi.
Approfittare di un libro interattivo e simpatico è sicuramente un’ottima idea per sviluppare stima e rispetto per se stessi e per gli altri. Divertendosi.

Di questo libro ci piace:

  • le alette che girano e danno vita ad un nuovo animale, una bella sorpresa;
  • l’espressione dolce di tutti questi animali, viene voglia di coccolarli.

Titolo: Come vorrei…
Testi: Anton Poitier
Illustrazioni: Sophia Touliatou
Casa editrice: Fatatrac, 2015
Materiale: pagine cartonate e alette di cartoncino leggero
Dimensioni: 21,5×18,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Angioletto perfetto: Giulio è troppo goloso 🍰


Se il bimbo fa il birichino, non c’è nulla di meglio che premiarlo con un bel Diploma! Lo trovi in questo libro, magari il piccolo diventa davvero un angioletto

Mamma che fame!

Tutti noi genitori sappiamo cosa vuol dire lottare con i nostri bambini per il cibo: a volte non ne vogliono e a volte ne vogliono troppo. E questo secondo caso, di solito, riguarda solo le cose che al piccoletto piacciono tanto (e in linea di massima non sono i broccoli…).
Questo libricino, in particolare, può essere molto utile ai genitori che hanno un bimbo troppo goloso, per insegnargli a regolare un po’ il suo appetito.
giulio troppo goloso-cover

Angioletto Perfetto

Giulio, il protagonista, si trova in tanti posti e situazioni diverse.
Sulla pagina di sinistra viene rappresentato un po’ come un monello: mangia troppo, finisce le caramelle di Halloween, o chiede la cioccolata di notte. Sulla pagina di destra, invece, è descritto come un angioletto: riesce a fermarsi, aspetta che la torta sia pronta prima di farsene dare un pezzo, fa una merenda sana.
Alla fine del libro c’è una scena in cui Giulio è disegnato direttamente come angioletto: ha imparato a mangiare bene e a non esagerare col cibo.
I disegni sono delicati e un po’ retrò, perfetti per la tipologia di libro. Le pagine affiancate hanno sempre una sfumatura di colore diversa, per marcare la differenza Giulio monello-Giulio angioletto. Il tutto ben sottolineato dai testi.
giulio troppo goloso-pagina interna

Ti meriti un bel Diploma!

La collana Angioletto Perfetto ha uno scopo educativo, e vuole aiutare i genitori a superare le piccole difficoltà che ogni tanto si devono affrontare.
Di conseguenza, alla fine del libro troviamo dieci “punti” da ritagliare e da consegnare al piccolo ogni volta che si comporta bene. Quando li avrà ottenuti tutti, potrà ricevere il diploma di Angioletto Perfetto. Niente male, anche perché il riconoscimento di un comportamento positivo è sempre una buona motivazione per ripeterlo.
Un piccolo suggerimento: fate delle fotocopie della pagina del diploma e dei punti, può essere che sia necessario consegnarlo più volte… 😛

Di questo libro ci piace:

  • i disegni pacioccosi, che fanno tanta simpatia;
  • il diploma: bravissimo chi lo ottiene!

giulio troppo goloso-pagina interna
Titolo: Angioletto Perfetto – Giulio è troppo goloso
Ideazione: E. Beaumont
Testi: F. Blanchut
Illustrazioni: C. Dubois
Casa editrice: Edizioni Larus, 2007
Materiale: pagine di carta patinata
Dimensioni: 17,5cm x 18,5cm

Non sai dove trovare questo libro, vuoi fare un regalo ed averlo subito? Clicca qui sotto, potrai comprarlo su amazon

Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Auto da corsa: dai la carica! 🏎️



Le auto da corsa sono irresistibili per i bambini (ma anche per i grandi…) perciò, se il tuo piccolo o tu ne sei particolarmente appassionato, questo libro-gioco fa per voi! Basta mettere le auto sulla linea di partenza e si parte per una corsa coi fiocchi? 3, 2, 1… ecco la video recensione!

Prepararsi per la partenza!

Siete pronti per fare una corsa coi fiocchi? Eh sì, perché aprendo questo libro non vi troverete davanti una favola o un racconto, ma un gioco per fare subito gare di macchinine.
Insieme al libro ci sono due piccole auto da corsa, una rossa e una gialla, che si caricano a molla. Dopo aver girato per bene la vite saranno pronte per scatenarsi. Sì, ma dove?

auto da corsa-pagina interna

3, 2, 1… VIAAA!

Dopo le prime pagine in cui viene spiegato come usare il libro e come ci si prepara per una corsa di Formula 1, abbiamo a disposizione tre piste ricavate da un solco nella pagina. Un po’ come nel libro-gioco “L’elicottero”, che abbiamo recensito qui e magari ti può piacere. In questo caso le piste sono chiuse, sono dei veri e propri circuiti da corsa!
In due punti diversi del circuito sono segnate le posizioni di partenza. Una volta caricate le auto, le si prepara lì e si parte con la gara.
Questa gara non è così semplice. Infatti i percorsi passano da una facciata all’altra e le macchinine devono superare il gradino che si forma tra le due pagine. Inoltre, i circuiti si incrociano in più punti: questi incroci rappresentano sicuramente delle ottime occasioni per sorpassare l’avversario, ma non è detto che non ci scappi lo scontro…

auto da corsa-pagina interna

E’ affare per veri piloti

Lungo i circuiti ci sono delle indicazioni per aiutare il pilota, consigliandogli ad esempio di frenare in un certo punto o di provare a sorpassare in un altro. E spesso anche il rumore dei freni è trascritto, forse perché saper frenare è piuttosto importante in queste situazioni…
Le pagine con le piste sono inframmezzate da altre in cui ci sono spiegazioni sul pit-stop delle auto, il sorpasso e il taglio del traguardo. Queste situazioni sono disegnate in modo chiaro e comprensibile, con tanti dettagli e didascalie che aiutano anche i grandi a spiegare al piccolo che cosa succede (forse i papà sono un po’ avvantaggiati da questo punto di vista…).
Solo un consiglio: meglio mettere un sostegno sotto le pagine, quando sono aperte. I circuiti resteranno in piano e sarà più facile arrivare alla fine della corsa.

Di questo libro ci piace:

  • l’idea dei percorsi scavati nelle pagine è geniale, bisognerebbe dare un premio a chi ci ha pensato;
  • il circuito doppio permette di giocare in due, perciò giocare con questo libro diventa un momento di forte condivisione.

Titolo: Auto da corsa – Dai la carica!
Illustrazioni: Paul Nicholls
Testo: Sam Taplin
Progetto grafico: Matt Durber
Traduzione: Emanuela Guastella
Casa editrice: Usborne Publishing Ltd., 2011
Materiale: pagine cartonate, molto resistenti
Dimensioni: 24cm x 31cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Storie di draghi pop up 🐲



Il tuo bimbo è appassionato di draghi? Allora non c’è niente di meglio di questo libro pop up, con dentro tre simpatiche storie di draghi e con una marcia in più: oltre ad essere pop up è anche sonoro!
Curiosa tra le sue pagine con la nostra video recensione, così vedi come funziona! 😉

Cosa raccontiamo?

In questo libro sono raccontate tre piccole storie che hanno come protagonisti dei draghi, che vivono in posti diversi. Sono tutti draghi buoni che convivono pacifici con gli uomini. Infatti, il primo fa amicizia con un bambino, il secondo salva una famiglia dai predoni del deserto e il terzo fa un po’ il monello, ma solo perché è spaventato per i suoi piccoli. Una prospettiva interessante che rende davvero simpatiche queste creature che, tutto sommato, spaventano sempre un po’. In fondo, la loro principale caratteristica è sputare fuoco…

storie di draghi-pagina interna

Il drago esce dalla pagina!

La particolarità principale di questo libro, però, sono i pop up dei draghi. Sapete già che a noi i libri pop up piacciono davvero tanto, basta pensare a “La Bella e la Bestia” o ai “Numeri pop up” (se cliccate sui titoli potete trovare la loro recensione, sempre su questo sito). Per questo libro, li ha ideati David Hawcock, un gigante in materia, ma c’è di più: non solo i draghi si materializzano davanti ai nostri occhi ma addirittura… suonano! O, per meglio dire, emettono un verso che potrebbe essere quello di un drago, proprio mentre la figura di carta emerge dalla pagina. Come tutti i versi di draghi, magari all’inizio può farci sussultare, ma in realtà si rivela una gran bella sorpresa per chi inizia a sfogliare il libro e non se lo aspetta.

storie di draghi-pagina interna

Bisogna fare un po’ di attenzione

Come tutti i pop up, il libro è delicato e bisogna fare attenzione a non strappare o tirare troppo le pagine, altrimenti le figure rischiano di non aprirsi o piegarsi più a dovere.
Ma qui si può approfittare dei suoni: il verso del drago è sempre divertente da imitare, perché non giocare a chi lo fa meglio o più forte?

Di questo libro ci piace:

  • i pop up sono fatti davvero bene e i draghi emettono tutti un suono differente;
  • i draghi sono buoni e simpatici: meno male!

Titolo: Storie di draghi
Testo: Giancarlo Macrì
Illustrazioni: 4 Leaf Clover
Pop Up: David Hawcock
Casa editrice: NuiNui, 2014
Materiale: pagine di cartoncino leggero
Dimensioni: 29,5 x 24 cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Nasino nasone! 👃


I libri con i buchi fanno sempre venire la tentazione di infilarci le dita, figuriamoci com’è divertente se sembra di infilare le dita nel naso di qualcuno… scopri questo libro guardando la nostra video recensione

E’ un libro per i più piccoli

Anche questo libro è perfetto per i più piccoli. In tutti i volumi della serie “i Bucatini”, abbiamo come protagonista un elemento del viso (magari ti può interessare vedere anche “Che orecchie”, sempre della stessa serie), e in questo caso tutta la nostra attenzione è rivolta al naso.

nasino nasone-pagina interna

Sniff, sniff!

Questi nasi appartengono a tanti animali diversi, che chiameremo tutti rigorosamente per nome.
E che cosa fanno?
Annusano, annusano e ancora annusano tanti buoni cibi che poi finiscono dritti nel pancino del loro proprietario.
Caratteristica di ogni naso che si rispetti, però, è avere due narici. Perciò, su tutte le pagine troviamo due buchi, perfetti per infilarci dentro le dita (non è buona educazione, lo sappiamo, però come resistere in questo caso?).
I buchi sono concentrici, quindi il primo naso che incontriamo sarà quello enorme di un ippopotamo per passare poi a nasini sempre più piccoli. L’ultimo è quello di un cagnolino pronto a prendersi un bell’osso.
Le illustrazioni ben definite e moderne, tipo collage, sono affiancate a testi semplici e sempre in rima. Le scritte sono in stampatello maiuscolo, perciò questo libro può essere utile anche a fratellini/sorelline più grandicelli che iniziano a decifrare la scrittura, e va sicuramente tenuto per quando sarà il turno del più piccolo.

nasino nasone-pagina interna

Che naso simpatico che hai!

Come scritto sopra, vedere qualcuno con le dita nel naso non è un bello spettacolo ma qui possiamo fare un’eccezione. Infatti, i libri con i buchi sembrano fatti apposta per girare le pagine infilandoci il dito.
Inutile resistere, ancora di più quando si ha a che fare con animali così simpatici.

Di questo libro ci piace:

  • le pagine sono davvero resistenti, a prova di piegatura di bimbo;
  • le rime, migliori amiche dei bambini!

Titolo: Nasino nasone
Testi: Patrizia Nencini
Illustrazioni: Annalisa Sanmartino e Giulia Torelli
Progetto grafico: Simonetta Zuddas
Impaginazione: Romina Ferrari
Casa editrice: Giunti Kids, collana “i Bucatini”, 2013
Materiale: pagine cartonate, molto resistenti
Dimensioni: 20,5×22,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

L’elicottero 🚁


Se un libro si trasforma in una pista per un piccolo elicottero, non ci può che essere entusiasmo nei bimbi. Guarda un po’ com’è fatto questo volume, sarai anche tu impaziente di seguire il volo di questo elicottero!


Titolo: L’elicottero
Testo: Fiona Watt
Illustrazioni: Gabriele Antonini
Progetto grafico: Helen Lee
Casa editrice: Usborne Publishing Ltd., collana “Libri-gioco”, 2012
Materiale: pagine cartonate, molto resistenti
Dimensioni: 23,5cm x 27,5cm circa

elicottero-libro-gioco-1

E’ un libro gioco

Questo libro appartiene alla categoria dei libri-gioco. Il nome rimanda un po’ ai libri game di qualche anno fa, nei quali l’avventura si sviluppava in modo diverso a seconda delle scelte del lettore. Qui invece è un libro-gioco nel senso che proprio ci si gioca! Parte del “pacchetto” è un piccolo elicottero che si carica a molla e che si muove su delle piste scavate nelle pagine. Questo elicottero è il protagonista delle avventure: in ogni pagina ci sono delle persone in pericolo, al mare piuttosto che in montagna, e lui deve percorrere la pista per andare a salvarle. Alla partenza c’è sempre un riquadro in cui viene spiegato qual è lo scopo della missione, e all’arrivo l’elicottero viene incanalato in un cerchio per sottolineare che l’obiettivo è stato raggiunto. Le piste sono quattro, tutte con ambientazione diversa. Non resta che scegliere il paesaggio preferito e… via che si vola!

elicottero-libro-gioco-2

Che bei disegni!

Le illustrazioni sono estremamente funzionali allo scopo del libro. Descrivono bene e con tanti dettagli le situazioni, aiutate da molte didascalie. Ciascuna delle quattro ambientazioni occupa entrambe le facciate e la pista dell’elicottero si snoda per tutta la loro grandezza, andando avanti e indietro e facendo degli otto e dei cerchi. Lungo la pista ci sono delle frasi che descrivono ciò che l’elicottero sta sorvolando e c’è sempre un riquadro con una domanda che riguarda le illustrazioni. Riusciremo a trovare nel paesaggio il particolare che ci è stato chiesto? Su, cerchiamo!

elicottero-libro-gioco-3

Ci giochiamo?

Non serve cercare un modo di giocare con questo libro, è lui stesso un gioco in tutto e per tutto! Poi chissà, i piccoli sono sempre bravi a inventarsi qualcosa di nuovo dove a noi grandi sembra tutto ormai scontato, ma questa è un’altra storia 😉
Solo un piccolo consiglio: come accade anche nel libro “Auto da corsa” recensito sempre su questo sito, assicuratevi che la pista sia sempre in piano, altrimenti l’elicottero rischia di non riuscire a fare tutto il suo giro. A volte, per farlo, è utile usare un sostegno sotto le pagine.

Di questo libro ci piace:

  • creare delle piste in un libro e allegarci il mezzo che le percorre, è un’idea splendida, meno male che qualcuno ci ha pensato;
  • ogni elemento sorvolato viene descritto, permettendo ai piccoli di imparare molte cose.

Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.

Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Ma veramente… 📐


Il percorso per imparare a disegnare è lungo, ma può iniziare rendendosi conto che forme molto semplici possono diventare disegni più articolati. E questo è anche un gioco bellissimo che questo libro può aiutarci a fare. Sfogliamolo con il video di questa recensione

Cosa raccontiamo?

La talpa Tea riceve in regalo una scatola piena di matite colorate. Ora bisogna assolutamente disegnare! Però lei ha un po’ paura: con i suoi grandi occhiali non è facile usare le matite, e lei crede di non essere capace. L’amico porcospino le suggerisce di cominciare da forme semplici. Da qui, perciò, inizia una bella storia che ci spiega come il semplice disegno di un triangolo, un cerchio o un quadrato può trasformarsi in una carota, una tana o un pacchetto regalo. Sorprendente? No, basta un pizzico di fantasia e la magia è fatta! Ad insegnare a Tea questa meraviglia sono gli amici animali, i quali, trasformando i disegni, aiutano la piccola talpa anche a capire che non serve essere grandi pittori per divertirsi a usare la fantasia. Un gran bel messaggio per rinforzare anche l’autostima, non trovate?

ma-veramente-2

Che bei disegni!

Le illustrazioni di Giulia Orecchia sono inconfondibili. Sembrano dei collage, sono coloratissime e ispirano tanta simpatia. Come anche in “Animali a mano”, ve ne innamorerete.
I testi sono tutti in rima, scritti in stampatello maiuscolo (perfetto per i neo-lettori) e con le parole principali scritte più in grande. Niente male! Oltretutto non sono presenti su tutte le pagine. Infatti, nelle pagine in cui avviene la trasformazione del disegno, non c’è scritto niente, lasciando spazio al disegno che già da solo spiega tutto.

ma-veramente-3

Ci giochiamo?

Un triangolo può diventare solo una carota o anche un cono gelato? O un cappello? O il tetto di una casa? Giocare a disegnare forme e trasformarle in qualcos’altro è divertentissimo per i bambini, ma anche per i genitori. Anzi, forse fa bene soprattutto ai secondi, un po’ per recuperare la fantasia e un po’ per divertirci a disegnare coi nostri bambini.

Di questo libro ci piace:

  • pagine resistenti, a prova di piegatura;
  • il messaggio: usando la fantasia ogni disegno può diventare bellissimo!

Titolo: Ma veramente…
Testi: Teresa Porcella
Illustrazioni: Giulia Orecchia
Casa editrice: Lapis Edizioni, 2016
Materiale: pagine di cartoncino spesso
Dimensioni: 19x19cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

La Bella e la Bestia pop up 👧🦁



Se sei un fan de ‘La Bella e la Bestia’, non puoi perderti questo libro.
Un po’ perché i libri pop up sono di per sè meravigliosi e un po’ perché quelli di Robert Sabuda sono delle vere e proprie opere d’arte.
Guarda come è fatto questo libro qui con la nostra video recensione, rimarrai a bocca aperta!

La storia di Bella e della Bestia, in una versione speciale

Come dice il titolo, quella che ci aspettiamo è la favola de “La Bella e la Bestia”. Perciò la trama ci racconta semplicemente le disavventure del padre di Bella, la vita della ragazza nel castello della Bestia e, dopo aver potuto rivedere il padre malato, il suo ritorno dalla Bestia da ragazza profondamente innamorata. Ma allora, cos’è che rende questo libro spettacolare?

bella-bestia-popup-2

Che bei disegni! Ma non solo…

E’ un meraviglioso POP UP! E quando dico meraviglioso, intendo anche spettacolare e sbalorditivo. Robert Sabuda, l’autore, è un maestro di questa tecnica, ne ha pubblicati diversi (piano piano ve li mostriamo quasi tutti, tranquilli!) e ciò che si presenta ai nostri occhi mentre si sfogliano le pagine sono vere e proprie sculture di carta, che poi si ripiegano come per magia quando decidiamo di voltare la prossima pagina. Ecco che si materializzano il castello, la Bestia o il roseto che fa da cornice alla dichiarazione d’amore tra i due protagonisti. La complessità degli incastri e dei movimenti di questi pezzetti di carta che si allineano e danno vita alla storia non finisce mai di sorprendere.
Non solo: in ogni pagina ci sono delle mini-pagine con il testo del racconto, e ciascuna di esse ha dei dettagli pop up che lasciano a bocca aperta.
Insomma, un libro che stupisce tutti e che non può mancare in casa.

bella-bestia-popup-3

Ci giochiamo?

Bè ecco, sì e no.
Sì perché: il gioco di cercare tutti i dettagli dei pop up e tramite quelli provare a reinventare la storia senza l’aiuto dei testi, è sempre benvenuto. Aiuta la fantasia e crea un’atmosfera sempre divertente e piacevole. Anche perché i dettagli nascosti sono così tanti che non si finisce mai di restare sorpresi davanti a questo capolavoro.
No perché: si guarda e non si tocca! I libri pop up (e vale per tutti i pop up in generale, non solo questo) sono molto delicati e sono adatti a manine che già riescono a maneggiare le pagine con delicatezza. Quindi, forse, è un libro più adatto a bambini più grandicelli e a tutti coloro che come bambini riescono a meravigliarsi. Ai più piccolini bisogna cercare di far capire che questo è un libro magico e che verrà sfogliato solo da mamma e papà. Però, nel momento in cui lo accetta, vi garantisco che potrete regalare una meraviglia anche ad un lettore piccolo piccolo 🙂 .

Di questo libro ci piace:

  • i pop up sono molto elaborati e complessi, una magia per gli occhi;
  • i pop up sulle mini-pagine sono delle vere chicche!
  • l’espressione del piccolo di casa quando le pagine si aprono: la definizione di meraviglia…

Titolo: La Bella e la Bestia
Autore: Robert Sabuda
Casa editrice: Mondadori (per l’Italia), 2011
Materiale: pagine di cartoncino sottile
Dimensioni: 20,5cm x 26,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Shh! Abbiamo un piano… 🙊


Quattro ometti misteriosi vanno a caccia di uccellini nel bosco… un libro avventuroso, coinvolgente e divertentissimo. Guarda il video della nostra recensione, magari scopri se gli ometti riescono nella loro impresa…

Cosa raccontiamo?

Questo simpatico libro racconta la vicenda di tre ometti più un bimbo che vanno a caccia nel bosco di notte, armati di retino. Vogliono catturare un uccellino, che per fortuna riesce sempre a scappare. Finché il bambino prende l’iniziativa e riesce ad avvicinare l’uccellino offrendogli un po’ di pane. Immediatamente altri uccelli accorrono fino a rendere coloratissima la radura. I tre ometti cercano di approfittarne per catturarli, ma vengono cacciati dagli uccelli e scappano via a gambe levate portandosi via anche il bimbo.
Come in tutti i racconti che si rispettino, i personaggi tentano la loro impresa per tre volte prima che la vicenda prenda un’altra piega. E’ proprio il più piccolo dei “cacciatori” che mostra agli altri come è più facile avvicinare un uccellino colorato e libero con un gesto gentile, offrendogli del pane, che non tentare di catturarlo con un retino. Ma per i “grandi” questa cosa a volte è difficile da capire… Infatti non imparano la lezione, perché poco dopo intravedono uno scoiattolo e… “Shh! Loro hanno un piano…”

shh-abbiamo-un-piano-2

Che bei disegni!

Le illustrazioni hanno un design moderno e utilizzano diverse tonalità di colore, anche se sembrano un collage che richiama un po’ gli anni ’70. Hanno un contrasto dei colori molto ben definito, perciò l’azione illustrata risulta sempre chiara. Tutte le gradazioni di blu rendono inconfondibile l’atmosfera notturna e misteriosa che avvolge la storia, e i colori accesi degli uccelli (e dello scoiattolo nel finale) spiccano sulle pagine, permettendo al piccolo lettore di trovarli immediatamente.
I testi sono pochi e seguono uno schema preciso, per cui è facile che dopo poco il vostro bambino lo ricorderà a memoria.

shh-abbiamo-un-piano-3

Ci giochiamo?

Certo! La storia è semplicissima e giocare con questo libro è facilissimo. Il vostro bambino si renderà conto immediatamente che la storia si svolge di notte, che bisogna fare piano e cercare di prendere l’uccellino senza farsi scoprire. Sarà quindi uno spasso avvicinarsi uno all’altro, piano piano, proprio come fanno gli ometti, contare “Pronto uno, pronto due, pronto tre…” e scatenarsi in un “VIA!!” che può trasformarsi in una corsa in salotto.
Il divertimento è assicurato!

Di questo libro ci piace:

  • le pagine sono davvero resistenti, non dico a prova di piegatura di bimbo ma ci andiamo vicini;
  • la dimensione non è esagerata (16cm x 16cm), questo permette di portare il libro con sé fuori casa.

Titolo: Shh! Abbiamo un piano
Autore: Chris Haughton
Casa editrice: Lapis Edizioni, 2015
Materiale: pagine di cartoncino spesso, resistenti
Dimensioni: 16x16cm circa (ci sta comodo in borsa)


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

I mezzi di trasporto da toccare 🚗



Un libro che farà felici le manine curiose dei bambini, che troveranno treni, navi, aerei e tanti mezzi di trasporto tutti da toccare. Ecco il video con la nostra recensione.

E’ un libro per i più piccoli

Questo carinissimo libro tattile non racconta una storia, ma fa conoscere al piccolo il mondo dei mezzi di trasporto, iniziando dalle biciclette e finendo con le macchine da corsa. Gli inserti di altri materiali stimolano la curiosità e garantiscono diverse esperienze tattili, come la stoffa dei sedili del treno o l’intreccio sulla cesta della mongolfiera.
Su alcune pagine sono presenti delle alette da sollevare per scoprire l’interno del mezzo di trasporto. Nel caso del treno, l’aletta prende addirittura tutta la pagina, una bellissima sorpresa per i nostri piccoli!

mezzi-trasporto-tattile-2

Che bei disegni!

I disegni sono molto moderni e inseriscono sempre i vari mezzi di trasporto in un contesto. Mi spiego meglio: il camion dei pompieri, ad esempio, non è disegnato da solo ma è immerso in una scena in cui i pompieri stanno effettivamente spegnendo un incendio. Il bambino quindi impara ad associare l’utilizzo di un mezzo ad una data situazione, costruendosi dei punti di riferimento.
I testi sono brevi e spiegano bene l’immagine. Ci sono anche delle piccole didascalie che aggiungono ulteriori dettagli.

mezzi-trasporto-tattile-3

Ci giochiamo?

Toccare, toccare, toccare: questo libro è un amico perfetto per piccole manine curiose! Materiali più o meno morbidi, rilievi sulla pagina, alette non solo di carta ma anche di stoffa, sono tutti elementi pronti per essere esplorati e associati ad una sensazione e ad una situazione. Indispensabile per i piccoli appassionati di tutto ciò che ha almeno una ruota e sembra muoversi da solo, per magia.

Di questo libro ci piace:

  • Tanti materiali diversi bene abbinati alle immagini, viene proprio voglia di sfogliarlo sempre di più.

Titolo: I mezzi di trasporto da toccare
Illustrazioni: Sylvie Bessard
Casa editrice: Franco Cosimo Panini, 2014
Materiale: cartoncino
Dimensioni: 24x21cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Buongiorno Sole!


Con questo libro giochiamo a immaginare cosa fa il sole tutto il giorno, che poi fa posto alla luna, e poi torna. E’ un libro premiato da “Nati per leggere”, curiosaci dentro con il video della nostra recensione!

Cosa raccontiamo?

Cosa fa il Sole tutto il giorno? Un sacco di cose! Si alza, fa la doccia, gioca con gli aquiloni e va a dormire, lasciando spazio alla Luna e alle sue attività notturne. Finché, quando anche Luna va a dormire, arriva Venere. La stellina va a svegliare Sole e inizia una nuova giornata… I buchi concentrici e sempre più piccoli fatti nelle pagine scandiscono la giornata di Sole, mentre quando arriva Luna i ritagli cambiano in altre forme. Una piccola storia che i più piccoli ascolteranno a bocca aperta e i più grandicelli potranno provare a leggere, grazie a testi brevi e scritti in grande.
Una chicca da tenere sullo scaffale, anche perché la collana Ullallà di cui fa parte ha ricevuto nel 2011 una menzione speciale al Premio Nazionale “Nati per leggere”.

buongiorno-sole-2

Che bei disegni!

Le illustrazioni hanno un design moderno, con colori vivaci e decisi. Le forme richiamano molto quelle che gli stessi bambini potrebbero disegnare, e forse è proprio per questo che ispirano così tanta simpatia.
Il colore del cielo cambia ad ogni pagina e i ritagli nelle pagine di diverse forme mettono in evidenza dettagli divertenti, sottolineando bene i diversi momenti della giornata e le attività di Sole.

buongiorno-sole-3

Ci giochiamo?

Giocare a girare le pagine grazie ai buchi ritagliati e non nel solito modo, è sempre meraviglioso. Ma ad un certo punto i buchi si spostano e allora bisogna cercarli: che forma avranno? cosa nasconderanno?
E arrivati alla fine? Una nuova giornata comincia e insieme a lei il libro, che non ci si stanca di sfogliare!

Di questo libro ci piace:

  • la semplicità e la simpatia delle illustrazioni;
  • quanto lo abbiamo visto sfogliare al piccolo lettore di casa 🙂 .

Titolo: Buongiorno Sole!
Autore: Antonella Abbatiello
Casa editrice: Emme Edizioni, 2015
Materiale: pagine di cartoncino spesso, resistenti
Dimensioni: 18cm x 18cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.



Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Gli strumenti – libro sonoro



Non il solito libro sonoro ma un suono per ogni pagina: per farlo suonare bisogna sfogliarlo e trovare il microchip. Guarda il video della nostra recensione per scoprire il trucco 😉

E’ un libro per i più piccoli

“Gli strumenti – i miei piccoli libri sonori” fa parte di una collana secondo noi splendida: in ogni pagina si trova un microchip che, quando viene toccato, fa partire una breve musica suonata da un flauto piuttosto che da uno xilofono. Per poter far suonare il libro, quindi, bisogna sfogliarlo e cercare il punto che creerà la magia (i piccoli dopo poco tempo diventano bravissimi e iniziano ad usarli quasi ad occhi chiusi). Il bambino deve per forza soffermarsi a guardare la pagina e cercare il tasto per far suonare lo strumento, cosa che non accade con i libri sonori dove i pulsanti sono sul lato esterno alle pagine del libro. Lì il rischio è che il libro venga usato e “suonato” senza aver mai sfogliato una sola pagina…
Ogni strumento è in mano ad un animale diverso e l’ambientazione generale è quella del circo. Il microchip è sempre posizionato sullo strumento, perciò il bambino, col tempo, riesce ad associare correttamente il suono con l’oggetto.
Le musiche sono brevi e accattivanti, non c’è da stupirsi che il piccolo le voglia ascoltare di continuo!

gli-strumenti-libro-sonoro-2

Che bei disegni!

Le illustrazioni hanno un design moderno e utilizzano colori vivaci e ben definiti. Inoltre, siccome l’illustratrice è la stessa anche per gli altri volumi della serie, se ne avete più di uno il piccolo riconoscerà facilmente gli animali muovendosi da un libro all’altro.

gli-strumenti-libro-sonoro-3

Ci giochiamo?

Come tutti i giocattoli sonori, anche questo libro suonerà suonerà suonerà… il bello sarà vedere come il vostro bambino all’inizio avrà bisogno del vostro aiuto per ascoltare la musica, poi inizierà a pigiare la pagina in punti a caso, infine troverà il microchip e imparerà ad attivarlo da solo. A questo punto potrà godersi il libro in piena autonomia, una conquista enorme! Ma… che peccato, ci divertivamo anche noi, vero?

Ci piace:

  • la dimensione è comoda per stare in borsa (15cm x 15cm), perciò questo libro è un ottimo alleato nelle situazioni in cui bisogna intrattenere il bambino in modo tranquillo (come la sala d’attesa del pediatra…).
  • il volume non è elevato, quindi si può usare tranquillamente in molte situazioni.

Titolo: Gli strumenti – i miei piccoli libri sonori
Illustrazioni: Marion Billet
Casa editrice: Fabbri Editori, 2011
Materiale: pagine di cartoncino lucido
Dimensioni: 15cm x 15cm circa (perfetto da portare in giro)


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Cappuccetto rosso questa volta è in rilievo


Questo libro non è il solito Cappuccetto Rosso: un gioco di rilievi e incastri lo rende unico, piacerà a grandi e bambini. Scopri il video con la recensione!

Cosa raccontiamo?

Tutti conosciamo Cappuccetto Rosso e la sua vicenda, dal suo viaggio nel bosco per andare dalla nonna, fino al suo salvataggio da parte del cacciatore passando per la pancia del lupo affamato. Niente di nuovo quindi per quanto riguarda la trama. Perché allora recensire questo libro?
cappuccetto-rosso-rilievo-2

Che bei disegni!

Per le sue splendide illustrazioni e la realizzazione in rilievo! Come nella maggior parte dei libri per bambini pubblicati ultimamente, i disegni sono molto semplici e i colori saturi e vivaci non sono sfumati, creando un’ambientazione molto moderna. Ma la vera sorpresa si ha tenendo in mano le pagine e toccandole. Alcuni parti della pagina di sinistra sono in rilievo, diventando più evidenti e catturando l’attenzione, e vanno ad incastrarsi nella parte ritagliata della pagina di destra, lavorata apposta per accoglierli quando la pagina si chiude. Le parti in rilievo, inoltre, rappresentano personaggi che devono effettivamente entrare nella parte ritagliata per seguire la storia, oppure mostrano qualcosa dall’esterno (ad esempio la casa della nonna) mentre il ritaglio corrispondente mostra ciò che avviene all’interno di quello che si vede nella pagina accanto.
Insomma, davvero un gioiellino che piacerà a tutti, piccoli e grandi.

cappuccetto-rosso-rilievo-3

Ci giochiamo?

Non è il solito libro tattile, non ci sono materiali diversi per stimolare la manualità e non ci sono elementi da sollevare o spostare. E’ proprio una storia da raccontare, con il valore aggiunto di questa tridimensionalità fatta molto bene. I più piccoli cercheranno sicuramente un modo per sollevare le parti in rilievo, ma per fortuna sono ben incollate e non ci riescono (anche se… :-P).
I testi sono brevi e ben abbinati alle immagini, che comunque parlano già da sole. E’ un volumetto splendido per iniziare a raccontare storie ai vostri bambini e tenerli incollati fino al finale.

Di questo libro ci piace:

  • le pagine sono davvero resistenti, a prova di piegatura di bimbo.
  • La storia prende maggiore profondità grazie ai rilievi tridimensionali delle pagine.

Titolo: Cappuccetto Rosso
Autore: Xavier Deneux
Casa editrice: La Margherita Edizioni, 2015
Materiale: pagine cartonate, resistenti
Dimensioni: 18,5cm x 18,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share
Share