EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

fabulinis

Menu

Tag: diversità

Nevina e Solleone ❄ 🌞


Riuscirà Nevina, figlia di re Gennaio a raggiungere e vedere il mare? Per lei che non è mai uscita dal paese dei ghiacci potrebbe essere una pericolosa avventura, ma per fortuna un nuovo amico l’aiuterà.

La storia di “Nevina e Solleone” spiega come grazie agli amici possiamo realizzare i nostri desideri, aiutandoci a vicenda. Per scrivere questo racconto noi di fabulinis ci siamo ispirati ad una fiaba di Guido Gozzano, speriamo tanto che vi piaccia!

Guarda la videofiaba raccontata da Silvia

🔊 Ascolta qui l’audiofiaba di Nevina e Solleone:

Nevina e Solleone ❄ 🌞 storia completa

La Principessa Nevina viveva da sola con suo padre Gennaio, il fabbrica neve.

Re Gennaio preparava la neve che Nevina raccoglieva nelle sue tasche e poi spargeva sulle terre fredde del ghiaccio.
Nevina era una bambina bravissima, ma tanto triste. Quando padre Gennaio dormiva e non produceva più la neve, Nevina fissava la fredda notte stellata sognando le terre calde del mare che non aveva mai potuto vedere.

Ma un giorno prese coraggio e, senza farsi vedere, partì, lasciando le terre dei ghiacci.

Giunse a valle. Lì l’aria era più calda e Nevina iniziava a sentirsi affannata, ma continuò a camminare per i prati pieni di fiori e alberi. Non si accorgeva che dalle sue tasche usciva ancora la neve, e alle sue spalle si formavano nuvoloni grigi e un vento di aria gelida.

Cammina cammina, arrivò sul ciglio di una collina dove fu abbagliata dai riflessi di una sterminata distesa azzurra: era il mare!
All’improvviso le corse incontro un bimbo, il suo nome era Solleone. Le disse che doveva fermarsi, perché quello non era il suo regno e non poteva andare oltre perché stava portando neve e gelo per tutte le sue terre.


Su Amazon abbiamo trovato questi altri prodotti molto carini:

Ma a Nevina si formarono delle grosse lacrime agli angoli degli occhi, voleva toccare solo per una volta le cose che non aveva mai potuto vedere. Solleone si commosse e, invece di bloccarle la strada, si offrì di farle vedere tutto il suo regno. Tenendosi per mano, i due bambini cominciarono a scendere verso la spiaggia.

Fu così che Nevina riuscì finalmente a toccare il mare!

Ma le tasche di Nevina erano ormai senza più un fiocco di neve, e lei si sentiva così stanca che cadde sulla sabbia sfinita.
Solleone capì che doveva riportarla al più presto nelle sue terre del ghiaccio e della neve. Se la caricò sulle spalle e iniziò a correre.
Mano a mano che si avvicinavano alle terre fredde Nevina si sentiva meglio, ma Solleone cominciava a fare sempre più fatica, finché, pieno di brividi, non si fermò e la posò a terra.

Nevina gli prese le mani e lo ringraziò per quella giornata così bella che le aveva regalato, però capì che Solleone non poteva resistere ancora molto con tutto quel freddo e lo pregò di ritornare di corsa verso il mare.

Ma, prima di lasciarsi, si promisero che ogni anno, per un intero giorno, si sarebbero incontrati di nuovo per tornare a tenersi per mano.

— Fine della fiaba — (Liberamente ispirata a “Nevina e Fiordaprile” di Guido Gozzano)
Copyright e Testi © Silvia e William – fabulinis.com


Su Amazon abbiamo poi trovato questi altri prodotti molto carini:

Continua il tuo viaggio tra le fiabe 🏰 qui sotto te ne suggeriamo alcune che sicuramente ti piaceranno! ❤


La bambina che andava a pile 🔋


Piccolo viaggio nella vita di chi non ci sente

Se cerchi un modo per spiegare al tuo bambino com’è la vita di una persona sorda, non lasciarti scappare questo libro illustrato, che la mostra in modo semplice e diretto.
E prima di comprarlo sfoglialo con la nostra video recensione, è proprio qui sotto.

Tu sai parlare con le mani?

Esistono bambini come Monìc, i quali comunicano aiutandosi con le mani e per capire gli altri hanno bisogno di guardargli le labbra. Sono i bimbi e più in generale le persone sorde, che vanno a pile perché dei piccoli aggeggi nelle orecchie li aiutano a sentire i suoni, ma che sono più sincere dei cosiddetti “normali” e spesso sanno ascoltare molto più di chi ha orecchie perfettamente funzionanti…
Un libro illustrato sulla diversità, che dovrebbe essere considerata una risorsa più che un problema, con illustrazioni forti e tutte in bianco e nero. In più, ha anche un divertente glossario finale che spiega in modo semiserio com’è la vita di un sordo tra logopedia, linguaggio dei segni e, appunto, pile per le protesi.

Di questo libro ci piace:

  • il modo in cui la vita di un sordo viene descritta, semplice ma diretto;
  • il glossario finale, imperdibile!

Titolo: La bambina che andava a pile
Autore: Monica Taini
Illustrazioni: Monica Taini
Casa editrice: Uovonero – 2018
Materiale: pagine di carta patinata
Dimensioni: 26,5x19cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi andare a vedere questa pagina, dove troverai tanti suggerimenti per te!

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Fifa nera fifa blu 🌊



Se cerchi un libro per spiegare al tuo bimbo il problema dei migranti, hai trovato quello che fa al caso tuo: racconta la vicenda da entrambi i punti di vista senza ipocrisia e senza falsi buoni sentimenti. Un libro diretto e forse un po’ duro, ma che ti aiuterà a rispondere a tutte le domande.
E prima di comprarlo, curiosaci dentro con la nostra video recensione, è qui sotto!

Non basterebbe costruire un ponte

Ci sono problematiche complesse e difficili da affrontare, come quella dei migranti, che però abbiamo il dovere di spiegare ai bambini, i quali tanto qualche domanda ce la faranno. Ecco che questo libro offre due direzioni di lettura che corrispondono a due punti di vista, quello di chi affronta il mare e quello di chi è sulla riva e vede arrivare. Punti di vista descritti con poca ipocrisia che in comune hanno la paura di ciò che verrà, punti di vista di bambini che saranno pure ingenui, ma trovano subito una soluzione.
Un libro per riflettere, mettersi in discussione e cercare di capire che una realtà così complicata l’abbiamo costruita noi grandi, perché secondo i bambini (e in queste cose hanno sempre ragione) in fondo basterebbe solo costruire un ponte e forse potremmo tutti smettere di avere paura.

Di questo libro ci piace:

  • la chiarezza con cui un tema così scottante viene trattato;
  • i due racconti che a si incontrano a metà, mostrando senza finto buonismo i due lati della storia.

Titolo: Fifa nera fifa blu
Autore: Alessandra Ballerini, Fabio Geda, Marco Aime
Illustrazioni: Lorenzo Terranera
Casa editrice: Donzelli editore – 2017
Materiale: pagine di carta patinata
Dimensioni: 25,5×17,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare al prezzo più basso, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Siamo tutti Wonder 🚀


Se guardi il mondo con gentilezza troverai sempre qualcosa di straordinario

Tu ci credi? Noi sì, è per questo che ti consigliamo questo albo illustrato che racconta il messaggio profondo del libro “Wonder”. Perché, se tutti fossimo un po’ più gentili, ci accorgeremmo che tutti siamo straordinari. Perciò se vuoi insegnare questa importantissima cosa al tuo bambino, non ti perdere questo libro, e prima di comprarlo curiosaci dentro con la nostra video recensione, è qui sotto!

Siamo tutti Wonder

Hai provato a guardare il mondo con gentilezza? Forse potresti accorgerti che tutti siamo straordinari, come insegna il protagonista di “Wonder”, libro e film famosissimi, che ora diventa anche albo illustrato. Le illustrazioni sono realizzate dalla stessa autrice, che con questa versione non replica la trama del libro ma rende accessibile il suo messaggio a bambini più piccoli, non ancora in grado di affrontare la lettura di un romanzo. Ma se tu sfoglierai questo libro insieme al tuo bambino, ti accorgerai di come lui sia già in grado di capire molto bene ciò che accade e lo aiuterai a diventare un ragazzo sensibile e un adulto gentile, in grado di vedere lo straordinario che c’è in tutti noi e di costruire un mondo decisamente migliore.

Di questo libro ci piace:

  • il messaggio sulla gentilezza, dovremmo ricordarcene tutti ogni giorno;
  • la semplicità di testo e illustrazioni che risultano comunque molto efficaci.

Titolo: Siamo tutti Wonder
Autore: R.J.Palacio
Illustrazioni: R.J.Palacio
Casa editrice: Giunti – 2018
Materiale: pagine di carta patinata
Dimensioni: 31×23,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Colori nel mare 🌊


Se cerchi un modo delicato ed efficace per parlare al tuo bambino o ai tuoi alunni di un tema difficile come la fuga dei profughi attraverso il mare, questo libro fa per te: con poche parole e disegni dal forte impatto racconta il viaggio verso la speranza, verso il sole che splende.
Guarda la nostra video recensione così potrai sfogliarlo e curiosarci dentro!

Di che colore è il mare?

Il mare può essere gentile e di mille colori, verde, blu, arancione, ma anche nero e pericoloso come non lo sappiamo immaginare. A volte il mare è l’unica strada che si può percorrere per fuggire,e questo albo illustrato ce lo racconta splendidamente, perché, come dice l’autore, “fuggire non è facile come a volte si può pensare”.
Un libro con cui parlare ai bambini dei profughi che affrontano la traversata del mare in cerca di speranza, un tema difficile ma del quale i piccoli a volte vogliono saperne di più; un libro che finisce col sole che risplende, che poi è ciò che tutti ci auguriamo, sempre.

Di questo libro ci piace:

  • il tema affrontato, difficile e ostico per noi adulti che però abbiamo il dovere di parlarne con i bambini;
  • le illustrazioni, stilizzate e semplici, perfette per il tema trattato.


Titolo: Colori nel mare
Autore: Fuad Aziz
Illustrazioni: Fuad Aziz
Casa editrice: Matilda Editrice – 2017
Materiale: pagine di carta patinata
Dimensioni: 20,5×20,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.

Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Le bandiere del mondo 🎌 spiegate ai ragazzi



Tutti guardiamo ammirati le bandiere quando si muovono nel vento, ma si può andare oltre: cosa ci raccontano davvero?
In questa video recensione ti proponiamo un libro sulle bandiere, dedicato a bambini dagli 8 anni: vedrai come si appassioneranno a scoprire storia, geografia e tradizioni dei Paesi che ogni bandiera rappresenta

Quanto può raccontare una bandiera?

A saperle leggere, le bandiere ci danno molte informazioni sul Paese che rappresentano: quella della Germania ricorda le uniformi dei soldati che combattevano contro Napoleone, quella di Haiti mostra la coesione tra le sue etnie e quella del Nepal è triangolare in onore delle sue altissime montagne. Non ci sono mai linee, colori o stelle messi a caso, ogni dettaglio rimanda alle ricchezze, alla geografia o alla storia del territorio e della sua popolazione. C’è addirittura una scienza che le studia, si chiama vessillologia.
Attraverso le bandiere, questo libro fa immaginare come possono essere fatti i Paesi di cui si parla, e chissà, magari darà al tuo bambino lo spunto per approfondire ciò che legge, facendogli imparare un mondo di cose.

Di questo libro ci piace:

  • il modo diretto e semplice con cui vengono date le informazioni sulle bandiere e sul Paese che rappresentano, fan venire voglia di studiare geografia e storia;
  • è aggiornato al 2017 con le bandiere dei 193 Paesi riconosciuti dall’ONU.


Titolo: Le bandiere del mondo spiegate ai ragazzi
Autore: Sylvie Bednar
Illustrazione del planisfero: Mikhail Mitmalka
Traduzione: Edvige Le Noël
Casa editrice: L’Ippocampo – 2017
Materiale: pagine di carta patinata
Dimensioni: 19,5x26cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Piccolo Uovo 🐣



Se vuoi parlare al tuo bambino di come le famiglie possono essere diverse tra loro, questo albo illustrato da Altan fa per te. Il tema è trattato in modo delicato e visto con gli occhi di un bambino, perciò può aiutarti a rispondere a molte domande.
Curiosaci dentro con il video della nostra recensione!

Come sarà la mia famiglia?

Oggi più che mai ci sono tanti tipi di famiglia, a volte uguale alla nostra a volte molto diversa. Perciò questo libro illustrato da Altan può venirci in aiuto per rispondere alle domande dei bambini, mostrando con semplicità che non importa come è fatta la famiglia in cui il Piccolo Uovo protagonista nascerà, perché ciò che conta è che sarà amato.
E queste riflessioni possono anche essere presentate ai bimbi che hanno qualche difficoltà nella lettura o di apprendimento, visto che sotto il testo è riportata anche la sua versione in simboli WLS (trovi altri esempi di questo tipo di libri nella pagina dedicata ai libri che facilitano la lettura), permettendo a tutti di godersi questo albo illustrato.

Di questo libro ci piace:

  • i simboli WLS, che permettono a tutti di godersi un libro;
  • la delicatezza e la semplicità con cui il tema viene affrontato.


Titolo: Piccolo uovo
Autore: Francesca Pardi
Illustrazioni: Altan
Casa editrice: Uovonero, collana “I libri di Camilla” – 2017
Materiale: pagine di carta patinata
Dimensioni: 26×21,5cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su IBS attraverso questo link

Piccolo Uovo

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio IBS, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Il Re calzolaio 👞



Un libro che in modo poetico affronta la disabilità è una grande risorsa per i genitori che devono rispondere alle domande dei loro bambini. I piccoli infatti sono sensibili e curiosi e si chiedono cosa sia accaduto a persone che vedono “diverse”.
Con questo racconto possiamo aiutarli a capire che ciascuno ha delle enormi capacità, più di quante ci immaginiamo.

Le difficoltà si superano, ma richiedono coraggio, consapevolezza e speranza.

Questa fiaba illustrata parla di disabilità e ha molto da insegnare, a grandi e piccini. Il protagonista è un calzolaio un po’ strambo che vuole raggiungere la principessa. Non gli è concessa la via semplice, bensì deve affrontare un percorso ostile con creature terribili.
Ma ce la farà, perché, anche se “diverso”, ha più risorse di quante lui stesso si possa immaginare. Testo e illustrazioni ci portano quindi un importante messaggio: la strada di chi sembra avere meno capacità è più difficile e tortuosa, ci vuole molto coraggio per percorrerla. Però non bisogna assolutamente arrendersi, perché il risultato finale può essere splendido.

Di questo libro ci piace:

    .

  • il messaggio che manda: ciascuno ha delle potenzialità enormi, bisogna solo avere la forza e il coraggio di scovarle.
  • la freschezza e la passione con cui è scritta, davvero coinvolgente.


Titolo: Il Re Calzolaio
Autore: Emanuela Contran
Illustrazioni: Emanuela Contran
Casa editrice: Erga Edizioni 2017
Materiale: carta patinata
Dimensioni: 20x20cm


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link

Tu avrai tutto il vantaggio del risparmio e del servizio Amazon, e così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

L’amicizia in un arcobaleno 🌈



Se vuoi parlare al tuo bambino dell’amicizia e del rispetto per gli altri e per il loro modo di vivere, questo libro fa per te. Grazie all’avventura di Martino e Gustavo, potrai avere molti spunti di riflessione per aiutare il tuo bambino a tenere la mente aperta e rispettare tutti. Scopri la nostra recensione, la trovi qui sotto!

Per un amico si attraversa perfino l’arcobaleno!

L’arcobaleno, si sa, è irraggiungibile, ma non per Martino e il suo gatto Gustavo. Nella loro avventura riescono ad attraversare ogni singolo colore e incontrano molti amici, dai quali imparano soprattutto una cosa: tutti abbiamo modi di vivere diversi o qualche particolarità, ma è proprio questo che rende il mondo bello e colorato così com’è.
Questo libro non è un album illustrato, è un vero e proprio racconto accompagnato da simpatiche illustrazioni dei personaggi, e dà degli spunti interessanti per spiegare ai piccoli la diversità, in modo giocoso, naturale ma soprattutto con moltissimo rispetto per tutti.

Di questo libro ci piace:

  • la naturalezza e il rispetto con cui tante diversità vengono affrontate;
  • il messaggio sull’amicizia: per un amico si riesce addirittura ad attraversare un arcobaleno.


Titolo: L’amicizia in un arcobaleno
Autore: Veronica Spataro
Casa editrice: Streetlib, 2017
Materiale: pagine di carta patinata
Dimensioni: 17cm x 24cm circa


Se questo libro ti è piaciuto e lo vuoi acquistare, puoi prenderlo su amazon attraverso questo link
A te non costerà nulla in più, ma così facendo potrai aiutare fabulinis a crescere e a continuare a mostrarti un mondo di libri.
Se sei curioso di sapere come e perché, in quest’altro articolo puoi trovare la spiegazione di come funzionano i link affiliati.


Ti è piaciuta questa recensione? Ti è stata utile? Allora condividila sul tuo social preferito, aiutaci a far crescere questo piccolo laboratorio di idee!

Share

Share