fabulinis : privacy e cookie

fabulinis

Menu

Ruggine l’astronave e il pianeta terra 🚀

cover della favola ruggine l'astronave

C’è una cosa meravigliosa che fa sorridere tutti i bambini, e L’astronave Ruggine lo scoprirà!

Ma è proprio vero che sulla terra ci sono solo guerre? L’astronave Ruggine non ne è proprio del tutto convinta, si ricorda che c’era anche qualcosa’altro di molto bello su quel lontano pianeta… scopriamolo insieme!

Ruggine l’astronave e il pianeta terra 🚀


Da dove vengono le astronavi?
In un posto sopra le nuvole e oltre il cielo…c’è il pianeta delle astronavi: ci vivono quelle più coraggiose di tutte le galassie che vanno a visitare pianeti conosciuti e a scoprire quelli nuovi.

Ogni sera, l’astronave più saggia di tutte, la numero 001 chiede: “chi è che stasera va sulla terra?”
Le astronavi tutte in coro, senza pensarci gridano: “Sulla terra c’è la guerra!”
Nessuna vuole mai andarci.
Finché una notte..

“Aspettate! Vado io sulla terra!”
“Ma chi è che parla?” si chiedono tutti…
Viene avanti un’astronave tutta ammaccata e arrugginita…
Ma è Ruggine! l’astronave più anziana che c’è.

“Ci sono stata tanti anni fa. Sono sicura che non ci sia solo la guerra c’è un’altra cosa…solo che non mi ricordo cosa sia.”
Le astronavi si guardano tra loro un po’ sollevate ed un pò in pensiero, così si riuniscono nel cerchio galattico per parlarne. Dopo un po’ di tempo annunciano il verdetto: “Bene Ruggine, andrai tu sulla terra”!

1..
2..
3..
Ruggine parte e durante il viaggio, dopo due tempeste di asteroidi, perde un’antenna.
Infine, riesce ad arrivare sul pianeta che non piace a nessuno. Diventa invisibile ed inizia a visitare la terra in lungo e in largo.
In molti paesi Ruggine trova la guerra e dove non c’è, i terrestri non vanno molto d’accordo.

“Forse questo pianeta ha perso la cosa bella che aveva” – pensa tra se’- si ricorda allora degli esseri più antichi che vivono sulla terra e decide di andare a trovarli.
Gli alberi.

Arriva nel bosco più grande del pianeta e sceglie di rendersi visibile per poter dialogare con loro.
“Cari amici boscosi io sono ruggine un’astronave che viene dal pianeta delle navicelle esploratrici, sono qui perchè voglio sapere quale è la cosa più bella che c’è… potete aiutarmi?”
Un vento forte fa oscillare i rami degli alberi…

“Ma certo che ti aiutiamo strano oggetto che viene dal cielo! La cosa più bella che c’è su questo pianeta è la luce del sole che ci nutre e ci riscalda!” Risponde una acero alto e robusto.
Proprio in quel momento sta ronzando incuriosita un‘ape, che ha sentito tutto quanto…“No non è vero! Vieni con me strano essere volante…ti porto dalle mie amiche.”



Allora Ruggine va insieme all’ape in un prato pieno di fiori dove vivono migliaia di api.
“Care amiche api, sono Ruggine una navicella che viene da lontano, sono qui per sapere cos’ha di bello il vostro pianeta?”
Tutte le api regine si riuniscono in un cerchio di polline: “Cara Ruggine, sicuramente la cosa più bella e buona che ci sia… e’ il miele, così dolce e profumato!”

In quel momento, un cane tutto nero con lo sguardo giocherellone che sta inseguendo una farfalla, nel sentire le parole delle api si ferma. “Ma no, che state dicendo… la cosa più bella sono i grattini dietro le orecchie! Quelli che mi fa sempre la mia Umana!”
Allora Ruggine incuriosita, segue il cane per andare a conoscere i grattini dietro le orecchie. Cosa saranno?

Poco lontano ad est, su di una collina, vede un piccolo essere umano femmina che fa le capriole avanti e indietro.
Il cane tutto nero va dalla sua padrona e si fa fare le coccole: soprattutto i grattini dietro le orecchie.
Ruggine che ha visto tutto da lontano, si avvicina cercando di non spaventare la bambina ma è pur sempre un’astronave e i suoi motori a propulsione fanno rumore.

La bambina ha un po’ paura, fa due passi indietro, ma il cane nero la spinge con il muso verso lo strano aggeggio, così prendendo coraggio, tuttodiunfiato la piccola umana si presenta: “Ciao io mi chiamo Sonia sono una bambina, chi sei tu? Che cosa ci fai qui?”

“Ruggine” io mi chiamo ruggine… sono tanto contenta di conoscerti. Sono una navicella esploratrice, vengo dallo spazio lontano e vivo in un pianeta pieno di astronavi come me… sono venuta qui per dimostrare alle altre amiche mie, che qui sulla terra non c’è solo la guerra, c’è una cosa davvero bella ma non mi ricordo cosa è, mi puoi aiutare?”

“Le pernacchie sulla pancia!” -urla Sonia-
“La mia mamma, il mio papà e la mia nonna mi fanno sempre le pernacchie sulla pancia e se sono triste, inizio a ridere e mi torna il buon umore!”

Da quel giorno le due creature così diverse si incontrano sulla collina tutti i giorni e diventano grandi amiche finchè un giorno Ruggine decide di tornare sul suo pianeta. La sua missione è compiuta.
Ruggine parte perdendo un po’ di olio galattico che tradotto in termini spaziali significa che sta piangendo.
Arrivata sul suo pianeta inizia a raccontare alle compagne la sua avventura.

Le astronavi ascoltano con molta attenzione ma alla fine non sembrano averci capito molto e così 001 rompe il silenzio: “quindi perchè dovremmo andare sulla terra?”
Ruggine sorride nel modo in cui lo fanno le astronavi, poi sussurra in segreto alle amiche stelle di mettersi in cielo per formare una parola…

Tutte leggono la parola:
A-M-O-R-E.
“In effetti… non ci sarebbero le pernacchie, i grattini, il miele e neppure gli alberi senza quella parola lì”. Dice 001 sapendo che da quel giorno molte di loro si sarebbero offerte per andare sul pianeta dove esiste la cosa più bella e rara che c’è.

⚜️ Fine della fiaba ⚜️

fabulinis ringrazia Valeria Maraldi per aver condiviso con tutti noi questo bel racconto.


Se sei arrivato fin qui vuol dire che quel che facciamo su fabulinis ti piace! 😍
Condividi questa pagina, così anche i tuoi amici potranno avere sempre un mondo di fantasia a portata di mano!

Ti basta premere il pulsantone condividi al centro dello schermo! 😉


Se inizi i tuoi acquisti su Amazon partendo dai link presenti sul sito, ci aiuterai a mantenere fabulinis.com sempre libero, gratis e pieno di nuovi contenuti! E senza nessun sovrapprezzo! Grazie! 🤗💗


Chi siamo

Silvia - fabulinis.com

Ciao sono Silvia, sono una Musicista e Musicoterapeuta, realizzo laboratori di musicalità per i più piccini da 0 a 6 anni, utilizzando il gioco come mezzo per migliorare e rendere più sereno il rapporto tra genitori e figli. Mentre nel tempo libero mi diverto a leggere e raccontar fiabe ai bambini. 😊

William - fabulinis.com

Ciao sono William, sono Designer e facilitatore certificato LEGO® Serious Play®, faccio progetti, e tante volte anche molti castelli in aria... Nel tempo libero mi diverto a scrivere le fiabe che trovate qui su fabulinis così poi Silvia ha qualcosa da leggere 😉

Se vuoi contattarci per qualsiasi motivo, scrivi una mail a: info@fabulinis.com


Continua il tuo viaggio tra le fiabe 🏰

qui sotto te ne suggeriamo alcune che sicuramente ti piaceranno! ❤


Facciamo Amicizia sui Social 🤗

Su facebook abbiamo creato il gruppo fabulinis - gruppo the 🍵 e caffè ☕, dove ci scambiamo consigli ed esperienze su libri, favole e tutto ciò che può far crescere bene i nostri bimbi! Vieni a trovarci, noi aspettiamo anche te! (link)

entra nel gruppo facebook di fabulinis

Se invece vuoi rimanere in contatto con noi e con le nostre iniziative, metti un like 👍 sulla pagina ufficiale di facebook

metti like alla pagina facebook di fabulinis!

Su instagram condividiamo immagini, frasi e pensieri che fanno riflettere, non le troverai qui sul sito, e ci piacerebbe sapere cosa ne pensi 😊 per mettere "mi piace" segui questo link!

segui fabulinis anche su instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share